Romano R-110 - Res Aeronautica

Vai ai contenuti

Menu principale:

Romano R-110

Il Romano R-110 fu un velivolo studiato in risposta ad una specifica ministeriale francese del 1934, la quale richiedeva un caccia pesante multiruolo in grado di scortare i bombardieri in missioni a lungo raggio.
Non ci è dato sapere le esatte dinamiche dell'evoluzione del progetto, ma al di là delle formalità, è certo che nel 1938 venne costruito e portato in volo il prototipo dell'apparecchio.
Dalle linee curate ed eleganti, il Romano R-110 si proponeva come un interessante bimotore triposto dalla costruzione mista e caratterizzato da un'inconsueta sistemazione dell'equipaggio, il quale veniva sistemato in due abitacoli separati e disassati su due livelli, uno superiore ed uno inferiore.
Interessante era inoltre la soluzione adottata per le unità motrici, che si componevano di due piccoli Renault 12R-2 da 450 ho ciascuno.
Nonostante la bassa potenza complessiva sviluppata dal complesso motori, l'R-110 mise in mostra delle buone e promettenti prestazioni, che avrebbero in linea di principio giustificato un ulteriore approfonimento del progetto.
A fronte delle buone qualità dimostrate, tuttavia, il governo francese preferì al velivolo Romano il progetto del Potez 630, del quale era stata impostata la produzione mentre l'R-110 era ancora in fase di collaudo, ed il bimotore venne per l'effetto abbandonato senza ulteriore sviluppo.
Purtroppo non ci è dato sapere del destino dell'unico prototipo di R-110 realizzato.
Dati TecniciRomano R-110:
Propulsore:2 Renault 12R-2.
Potenza:450 hp ciascuno.
Tipologia:In Linea.
Velocità Massima:470 km/h.
Tangenza Operativa:10.500 m.
Autonomia:1.280 km.
Armamento:2 cannoncini da 20 mm.
1 mitragliatrice difensiva dorsale da 7,5 mm.
Carico Utile:N/A kg.


Nessun commento
Torna ai contenuti | Torna al menu